Ursini-onlus

URSINI E LA GENESI DEL PROGETTO CSR  UNO/PARI.FAI VINCERE LA SOLIDARIETA’

 

IL NOSTRO PUNTO DI VISTA SULL’IMPRESA

“Il mio desiderio è quello di legare il nostro business a progetti umanitari in generale, per convincimenti personali legati all’applicazione dell’etica all’impresa e al rispetto delle persone e la natura che la circonda.”

(peppe ursini, il capitano della Ursini)

 

CHI E’ LA URSINI srl ?

Una piccola impresa con una ventina di collaboratori fissi ubicata in Abruzzo, produttrice di specialità alimentari di pregio. La qualità dei prodotti Ursini è dettata non solo da buone intenzioni ma, soprattutto, da rigore tecnico, da severe scelte di materie prime, da competenze e da un desiderato modo di vedere il mondo del business: il “pensiero etico” applicato all’impresa. Abbiamo iniziato quest’ ultimo percorso timidamente già da tempo, creando una comunità di lavoro con un ambiente sereno e che segue una scala di valori condivisa basandosi sul rispetto della dignità delle persone e del lavoro che svolgono. Anche per questo la nostra azienda è considerata una grande famiglia, dove ognuno contribuisce con responsabilità e creatività, e dove tutti si sentono a pieno agio.

 

RAFFORZARE IL VERBO

Noi pensiamo davvero che l’impresa debba usare il suo business per migliorare la vita di tutti tendendo una mano a chi ha bisogno, e non solo per fare profitto. E’ giunto pertanto il momento di rafforzare questo convincimento, dimostrarlo chiaramente con uno specifico modello imprenditoriale che deve coniugare l’efficienza dell’attività aziendale con uno sviluppo sostenibile, basandosi sui valori quali il rispetto dell’uomo e della natura. Soprattutto, è arrivata l’occasione utile per la Ursini per applicare questa filosofia: quella dell’uscita del sito e-commerce Ursini.

 

LE VENDITE ON LINE

L’esigenza di creare un sito e-commerce arriva dal nostro cliente finale: il consumatore privato. La richiesta di acquistare direttamente da noi nasce da diversi motivi: dal fatto che spesso i consumatori finali non abitano in prossimità dei negozi rivenditori, dalla possibilità di accedere a tutta la gamma Ursini che è molto vasta e che i rivenditori non possono avere nei loro negozi e dal desiderio di rapportarsi direttamente con il produttore beneficiando di un contatto immediato e vantaggioso. Raccogliendo queste esigenze noi vogliamo aggiungere qualcosa in più, un qualcosa che nobiliti tutta l’attività, sia del produttore che dell’acquirente. Un qualcosa di non visto. Per evitare di presentare solo un “altro” sito di vendite on line di alimenti di pregio, abbiamo deciso di caratterizzarlo in modo inequivocabile, credibile, ben visibile e capace di narrare cose importanti e di alto valore etico. Ecco perché nasce l’idea di realizzare un progetto, da noi definito “ursini on line, + vendo + faccio del bene”, che rappresenti un modello di attività sociale, un modello nuovo di vendita on line, un modello pro-business. In definitiva, un modello innovativo, unico del suo genere nel suo settore in Italia. Incorporare questa filosofia che unisce il business e il fare del bene ci porta a determinare una soluzione: Ursini propone sul suo sito un’offerta commerciale, comunque competitiva, dove ogni prodotto venduto genera una congrua donazione a chi ha bisogno!

 

COME LO FACCIAMO?

Le donazioni, in funzione alle vendite effettuate on line dal nostro sito appositamente strutturato, devono essere fatte attraverso le organizzazioni no profit che sono già sul campo. La scelta deve ricadere su un’organizzazione che abbia una forte reputazione e che abbia le infrastrutture per distribuire i prodotti in questione in modo continuativo ma soprattutto certificato.

Oltre a possedere le caratteristiche sopra descritte l’organizzazione no profit deve avere attinenza con il cibo in modo che la formula sia molto più coerente con il nostro mondo produttivo. Produciamo alimenti, offriamo alimenti. La scelta quindi ricade su una organizzazione capace di utilizzare alcuni degli articoli che arrivano dalla produzione Ursini. Articoli utili a soddisfare le esigenze primarie degli assistiti della onlus, o comunque funzionali al fabbisogno della organizzazione umanitaria che si vorrà coinvolgere nel progetto.

 

LA RICERCA DELL’ENTE UMANITARIO PIU’ADATTO: LA ONLUS OPERA CARDINAL FERRARI

Circa un anno fa, quando si decise di procedere con questo progetto, ci siamo messi alla ricerca di una organizzazione onlus che facesse al caso nostro. Abbiamo scandagliato tutto il mondo del sociale, abbiamo iniziato a guardare, come tutti, il mondo dei bambini ma non convinti, anche per la natura delle nostre donazioni, ci siamo poi spostati man mano verso il mondo dei poveri indigenti e degli anziani in particolare.   La nostra lunga ricerca si è fermata, abbiamo smesso di cercare quando abbiamo intercettato l’ OPERA CARDINAL FERRARI. Una onlus fondata nel lontano 1921 e da allora, per tutti i giorni (compresi i periodi di guerra sotto i bombardamenti, le feste natalizie, la Pasqua, i ferragosto, ecc.) fino ad oggi, ha sempre effettuato servizio di somministrazione cibo, accoglienza, visite mediche gratuite, docce e quant’altro ininterrottamente. Abbiamo poi incontrato il loro Presidente, l’amministratore e i diversi responsabili. E’ stato un incontro molto positivo, abbiamo trovato subito un bel feeling, abbiamo constatato realmente sul posto il loro livello di attenzione al prossimo, abbiamo pranzato con gli sfortunati della nostra civiltà (che all’Opera Cardinal Ferrari chiamano con grande affetto “i carissimi”) realizzando un’esperienza davvero incredibile e gratificante. Dopo questo incontro, abbiamo chiesto di collaborare al nostro progetto. Con nostra grande soddisfazione e gioia, dopo le loro opportune verifiche, hanno accettato.

 

PERCHE’ UNO/PARI E PERCHE’ IL TESTIMONIAL

E’ stato scelto il nome UNO/PARI per comunicare esattamente il messaggio di questo progetto. Un progetto, lo dice il nome, in cui vincono tutti e dove il pareggio è il miglior risultato possibile.

Inoltre, vincono anche coloro che effettueranno gli acquisti online sul sito perché contribuiranno ad aiutare chi ha più bisogno. Quindi tutti alla pari e da qui il nome UNO/PARI.Fai vincere la solidarietà!

Uno pari tra l’altro è un gergo che richiama lo sport, in modo particolare il calcio. E chi se non un calciatore poteva abbracciare e sostenere questo progetto? La Ursini, che è un’impresa abruzzese, ha chiesto il sostegno e la testimonianza di un campione del calcio Morgan De Sanctis che ha le stesse origini. L’attuale portiere della Roma Calcio, vice campione d’Europa con l’Italia negli Europei del 2012, ha accolto la proposta con grande e generoso slancio, infatti promuoverà attraverso la sua immagine il progetto umanitario da noi proposto in modo totalmente gratuito. Morgan ha molto a cuore il tema della solidarietà, e questo progetto lo ha molto entusiasmato, confermando il motto sul popolo d’Abruzzo “forte e gentile”.