#RitrattiDiFamiglia – Verusca

Category: ,
Ritratti di famiglia Ursini - Verusca

Dopo un periodo di pausa riprende lo stream #RitrattiDiFamiglia e questa volta lo facciamo con Verusca, responsabile spedizioni!

Ciao Verusca, posso rubarti due minuti per farti una breve intervista? Avrai già sentito parlare del nuovo stream #RitrattiDiFamiglia tra i colleghi. Sono qui per farti un paio di domande, sei d’accordo?!”

“Certo, sono prontissima!”

Da quanto tempo lavori alla Ursini?

“Praticamente da sempre, avevo 16 anni quando ho conosciuto Peppino Ursini e quest’anno ne ho compiuti 43.”

Wow, vi conoscete da una vita praticamente! Come è iniziato il vostro rapporto di lavoro?

“Nel 1991 Peppino Ursini era il Presidente della squadra di Pallavolo di Fossacesia ed io ero una delle giocatrici. Lui cercava personale per il suo ristorante “Ai Vecchi Sapori” e mi propose di servire ai tavoli per alcuni giorni.”

Come è andata?

“Oggi sono qui, direi bene! Oltre “Ai Vecchi Sapori”, Peppino Ursini gestiva un altro ristorante “Parco dei Priori” e io ho fatto parte anche di quella squadra.”

Possiamo dire che sei il braccio destro di Peppino Ursini?

“Non proprio, Peppino ha avuto molti collaboratori che l’hanno aiutato e sostenuto per affrontare nuove sfide, ma è solo grazie alla sua determinazione e alla voglia di non arrendersi mai che è riuscito a far diventare la Ursini, l’azienda che è oggi.”

Dopo l’esperienza da cameriera cosa è successo?

“L’azienda Ursini è nata grazie alla lungimiranza di Peppino Ursini che pochi anni dopo l’esperienza dei ristoranti ha deciso di fare un cambiamento di rotta e iniziare una nuova avventura: fu allora che sono nate le prime prelibatezze Ursini, oltre alla gamma degli Oli che sono sempre stati il prodotto di punta dell’azienda.”

Il tuo ruolo è cambiato negli anni?

“Sì, inizialmente ero una sorta di factotum ma quando l’azienda ha vissuto il forte periodo di espansione ho visto trasformarsi tutto intorno a me: il cambio sede per avere spazi più grandi, altra manodopera, nuovi ordini e l’export che è diventato parte fondamentale delle nostre vendite!”

Verusca, possiamo dire che tu sei parte del cuore di questa azienda, come ti senti oggi?

“Sono felice di far parte di questa squadra di cui vado fiera e orgogliosa. Non cambierei nulla e rifarei tutto, dal primo all’ultimo vasetto!”

Ultima domanda: qual è il tuo vaso Ursini preferito?

“Adoro la Giardiniera: fresca, bella e colorata proprio come me ;)”

TAGS: